Tar sospende trasferimento procedimenti dalla sezione cittadina al Tribunale di Salerno

Ultimi articoli
Newsletter

Eboli | il ricorso era stato presentato dall'amministrazione comunale

Tar sospende trasferimento procedimenti
dalla sezione cittadina al Tribunale di Salerno

Melchionda: «Si tratta di un passo importante per scongiurare la chiusura»

Redazione Online

Il Tar ha sospeso il trasferimento dei procedimenti penali verso il Tribunale di Salerno
Il Tar ha sospeso il trasferimento dei procedimenti penali verso il Tribunale di Salerno

EBOLI | Ieri il Tar ha sospeso il trasferimento di tutti i procedimenti penali per i quali non è stata ancora fissata la prima udienza, dalla sede distaccata di Eboli al Tribunale di Salerno.

RICORSO | Il ricorso è stato presentato dall’amministrazione comunale e rappresentato dagli avvocati Raffaele Falce, Cosimo Faccenda e Mario Conte. Giunge, dunque, un altro importante risultato in direzione di una generale e necessaria revisione della riforma della giustizia.

IL COMMENTO DI TORTOLANI | «Questo provvedimento – dichiara Enrico Tortolani, componente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati – va in direzione dell’attuazione di una corretta riforma della giustizia. Anche in sede di Commissione Giustizia del Senato è stata proposta una attenta riflessione sulla riforma. Si apre, dunque, uno spiraglio per la sede di Eboli, che al momento attraversa una fase davvero difficile, sia per gli operatori ,il cui numero è stato sensibilmente ridotto, ed anche per i cittadini».

QUELLO DI CONTE | «Accogliamo con molta soddisfazione – dichiara il presidente dell’Associazione Forense della Valle del Sele Mario Conte – questo provvedimento, tuttavia esso non è sufficiente. Serve una revisione complessiva; Eboli, insieme a poche altre sezioni, ha fatto ricorso al Tar, ed è, dunque, presente nell’ambito del dibattito nazionale. La Commissione Giustizia del Senato ha proposto una proroga di un anno rispetto all’entrata di vigore della riforma, oltre che una revisione dei criteri di soppressione delle sezioni distaccate. Ora, aspettiamo l’esito di altri due ricorsi, che verranno discussi nel mese di luglio, e ci auguriamo che la Corte Costituzionale possa pronunciarsi circa iincostituzionalità della riforma».

LE PAROLE DI MELCHIONDA | A riguardo interviene il sindaco di Eboli Martino Melchionda: «Dopo la sospensione del trasferimento del contenzioso civile dalla sede distaccata di Eboli al Tribunale di Salerno, giunge un’altra buona notizia. Il Tar ha disposto la sospensione del trasferimento anche dei procedimenti penali presso la sede del Tribunale di Salerno. Si tratta di provvedimenti che lasciano ben sperare in una generale e più razionale revisione della riforma, una revisione che tenga conto delle esigenze dei singoli territori. Il mantenimento della sede distaccata di Eboli si rende necessaria, non per mero campanilismo, ma soprattutto in relazione al carico di lavoro, il bacino di utenza e l’estensione territoriale che essa abbraccia. La sezione di Eboli è troppo importante per essere soppressa, i danni nell’ambito dell’amministrazione della giustizia sarebbero enormi, senza dimenticare le difficoltà che incontrerebbe il Tribunale di Salerno tutta la mole di lavoro, che attualmente interessa la nostra sede. Dunque – conclude il primo cittadino - affinché la giustizia possa funzionare correttamente, è necessario e utile continuare a portare avanti questa battaglia, per giungere non solo al mantenimento della nostra sezione, ma, piuttosto, alla realizzazione di un tribunale autonomo nella nostra città».

Giovedì 23 maggio 2013

© Riproduzione riservata

642 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: