Maltempo, collassano le strade del Cilento

Ultimi articoli
Newsletter

Gioi | la protesta del primo cittadino di sant'arsenio nicola pica contro la provincia

Maltempo, collassano le strade del Cilento

Transito ridotto sulla Gioi-Omignano per via di diversi smottamenti

di Nicola Salati

Uno degli smottamenti presenti sulla Gioi-Omignano
Uno degli smottamenti presenti sulla Gioi-Omignano

GIOI | Il sistema viario cilentano è ormai al collasso. Le ultime piogge hanno fatto traboccare il vaso di una situazione che già era al limite visto che già nel corso dell’inverno le arterie, tanto del Cilento interno quanto di quello costiero, sono state più volte bloccate da frane o interrotte per svariati smottamenti.

CROLLATO L’ASFALTO | La situazione più difficile è quella che si sta vivendo lungo la Gioi-Omignano. Si tratta di una strada importante perché collega il Cilento interno con la variante alla strada statale 18. Mercoledì notte, durante l’ennesimo temporale, l’asfalto, in più punti, è crollato a valle e così il Comune ha dovuto ricorrere all’interruzione del transito agli autocarri, mentre solo a stento riescono a passare le automobili. In particolare la situazione più critica si vive in località Schito dove il crollo dell’arteria sta portando con se anche un palo che serve per sorreggere i fili dell’elettricità. Il Comune sta mettendo in campo tutte le possibili soluzioni per ripristinare in tempi brevi il tratto di strada.

PIANO VETRALE-ORRIA | Situazione analoga però si vive pure sull’arteria che collega Piano Vetrale, frazione di Orria, con Omignano: pure qui diversi smottamenti del terreno mettono a repentaglio la circolazione, mentre ancora vi sono alcuni resti di una frana caduta nei giorni scorsi che intralciano l’ordinario transito. Sulla variante che costeggia il Capoluogo è presente una voragine per via del cedimento del fondo stradale.

STIO CILENTO-PIAGGINE | Così come si è aggravata la situazione sul tratto di collegamento da Stio Cilento verso Laurino e Piaggine: la ex statale, ormai chiusa da diverso tempo, non è stata sottoposta a restyling e così l’acqua abbondante caduta in questi giorni ha accentuato i disagi che già si percepivano.

ASCEA E LE FRAZIONI | Problemi ormai endemici li presenta pure la strada provinciale 269 tra il Comune di Ceraso e Mandia, Catona e Terradura, tutte frazioni di Ascea, mentre negli ultimi giorni si è aggravata la situazione, con la creazione di alcune frane, vicino ai centri abitati di Sessa Cilento e della frazione San Mango Cilento.

CASAL VELINO | Restando in zona continua a restare chiusa al transito la provinciale 116 che da Omignano porta a Stella Cilento, mentre gravi problemi di dissesto viario ci sono sulla provinciale 108 soprattutto nell’ultimo tratto che dà accesso al Comune di Casal Velino. Non meglio va lungo il tratto che collega la frazione a San Nicola di Centola e la ex strada statale 447 tra Pisciotta e Caprioli, dove si segnalano gravi problemi di viabilità.

LA PROTESTA DI SANT’ARSENIO | È protesta da parte del sindaco di Sant’Arsenio, Nicola Pica, per lo stato di degrado in cui versano le arterie provinciali nei tratti che attraversano il territorio comunale santarsenese. Il primo cittadino ha, in merito, inviato una formale lettera di protesa all’Ente Provincia proprietario, gestore, delle arterie. Nicola Pica, nella missiva, accusa l’Ente di Palazzo Sant’Agostino di non aver realizzato alcun tipo di intervento manutentivo sul proprio territorio comunale. Le strade, sempre secondo il primo cittadino di Sant’Arsenio, così come sono attualmente gestite mettono a serio rischio l’incolumità degli utenti. Nicola Pica conclude la propria lettera sottolineando che, se entro dieci giorni non si effettueranno i necessari lavori, si rivolgerà alla procura della Repubblica presso il tribunale di Sala Consilina.

OGGI INCONTRO SU VIABILITÀ | Intanto, sempre in tema di viabilità, questo pomeriggio, alle 15.30, a Padula, presso la sede della Comunità Montana Vallo di Diano, l’assessore regionale ai Trasporti e Viabilità, Sergio Vetrella, incontrerà i sindaci valdianesi. Nel corso dell’incontro, l’assessore Vetrella si confronterà anche con i rappresentanti delle aziende di trasporto locali al fine di illustrare le iniziative da porre in essere relativamente al nuovo processo di programmazione degli investimenti e dei servizi di trasporto pubblico locale in Campania.

Venerdì 5 aprile 2013

© Riproduzione riservata

881 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: