La terza giornata di Linea d'Ombra 2013. è dedicata al rock italianocon la superband

Ultimi articoli
Newsletter

Salerno | proseguono pure i concorsi delfestival: visioni e web series

La terza giornata di Linea d'Ombra 2013
è dedicata al rock italianocon la superband

All'1 di notte parte la maratona al Cinema Augusteo con i capolavori dei Monty Python

di Nicola Salati

La terza giornata di Line d'Ombra è dedicata al rock italiano
La terza giornata di Line d'Ombra è dedicata al rock italiano

SALERNO | Media intelligenti e rock italiano protagonisti indiscussi domani, oggi, della terza giornata della XVIII edizione di Linea d’Ombra - Festival Culture Giovani promossa dall’Associazione SalernoInFestival e finanziata da Comune di Salerno e Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, di scena al Teatro Verdi fino a sabato 8. Tre gli appuntamenti clou della terza giornata dell'evento diretto da Peppe D'Antonio.

MEDIA INTELLIGENTI | A partire dalle 18.30 nella platea del Teatro Verdi di Salerno il direttore di Rai4 Carlo Freccero, il presidente del Centro per il libro e di News 3.0 Gian Arturo Ferrari e lo scrittore Diego De Silva si confronteranno sul ruolo dei «Media Intelligenti (?)» nella nostra attuale «Smart Life - Vita intelligente» (tema dell'edizione del Festival). A moderare l'incontro (inserito nella sezione Segni, dedicata alle varie forme di scrittura organizzata in collaborazione con Anima di Gomma e Left avvenimenti) sarà il giornalista Manuele Bonaccorsi vicedirettore di Left. Inevitabile una riflessione sul media popolare per eccellenza, la televisione, oggetto dell’ultimo saggio di Freccero - tra i maggiori esperti del mezzo -, in cui evidenzia quanto sia incapace di fornire a un Paese in crisi strumenti adeguati per affrontarla.

IL CONCORSO | Mentre continueranno a scorrere le opere in concorso per CortoEuropa e Web series, con altri 5 cortometraggi e la riproposizione dei racconti seriali online, la sezione Visioni proporrà anche un evento speciale in collaborazione con il Salerno Doc Festival realizzato dall’Associazione Scene Contemporanee, presieduta da Franco Cappuccio: la proiezione del documentario «L’Ultimo Pastore» (Platea Teatro Verdi, ore 22 circa), diretto da Marco Bonfanti, che sarà in sala per presentare la sua fiaba contemporanea, la storia di Renato Zucchelli che sogna di portare il suo gregge nel cuore di Milano per farlo conoscere ai bambini. Un sogno che diventa una riflessione sui limiti della nostra società – smarrita perché ha scambiato il progresso con la felicità – su cui si potrà discutere con il regista dopo la proiezione, in programma al termine del Gruppo C di CortoEuropa.

LA MUSICA | Scatterà alle 23 invece l'ora della grande musica nello spazio outdoor dell'isola pedonale del Teatro Verdi (Traversa D'Agostino). Ad aprire la serata i Monrows, vincitori del primo Linea d'ombra - Live Music Contest, organizzato dall'Associazione SalernoInFestival per promuovere band e solisti emergenti. Il gruppo è composto da Federica Cafaro alla voce, chitarra e autrice dei brani, Federico Campochiaro al basso, Stefano Malandrino alla batteria, Gennaro Baratta al violino, Paola Barra alla fisarmonica, Davide Barbuto al clarinetto e il giovanissimo Francesco Fasanaro alla batteria. A seguire, largo alla temporary superband del rock italiano formata da Sergio Carnevale, Roberto Dellera, Federico Poggipollini, Megahertz, Andy e Cristiano Godano. Immaginate di scomporre tre formazioni fra le più note della musica italiana e di creare una temporary band per mandarla in viaggio “on the road” alla ricerca di nuovi talenti del panorama rock italiano: così lo scorso inverno Carnevale - batterista dal tocco unico dei Baustelle e Bluvertigo, oltre che raffinato disc jockey e music designer - Roberto Dellera - autore sperimentale e bassista dal groove inconfondibile degli Afterhours – e Federico Poggipollini - chitarrista storico del rock italiano al seguito di Ligabue e Litfiba - accompagnati alle tastiere da Megahertz - polistrumentista, autore, produttore, cantante e bassista del gruppo Versus - sono diventati i protagonisti di un “rockdocumentary” di sei puntate trasmesso da Deejay Tv. L’esperienza è stata un tale successo di critica e di pubblico che i 4 musicisti hanno sempre lasciato la porta aperta alla possibilità di ripetere l’esperimento e riunendosi per la prima volta in Campania hanno scelto Salerno come unica e imperdibile occasione per riascoltarli insieme, coinvolgendo come ospiti d’eccezione Andy, già membro dei Bluvertigo, e Cristiano Godano dei Marlene Kuntz.

LA NOTTE DEI MONTY PYTHON | A traghettare il Festival dalla terza all'ultima giornata sarà «La Notte dei Monty Python», una maratona notturna che celebra l’umorismo visionario del gruppo inglese che ha condizionato la storia della comicità con la sua ironia surreale e dissacrante e che a trent’anni dall’uscita del loro ultimo film continua a fare scuola. Dall’1 di notte di venerdì 6 alle 10 del mattino di sabato 8 al Cinema Teatro Augusteo saranno proiettate dieci puntate della serie tv che ha reso celebre il sestetto composto da John Cleese, Terry Gilliam, Eric Idle, Michael Palin, Terry Jones e Graham Chapman (in onda sulla BBC dal 1969) e i loro quattro principali film, da E ora qualcosa di completamente diverso (1971) a Monty Python e il Santo Graal (1975), concludendo con il contestatissimo Brian di Nazareth (1979) - uscito in Italia solo nel 1991 - e Il senso della vita (1983), ultima opera realizzato dalla formazione originale premiata a Cannes col Grand Prix Speciale della Giuria. «La notte dei Monty Python» è una maratona cinematografica con premiazione finale: è richiesta una quota di iscrizione di 5 euro che costituirà il montepremi lordo in palio per il vincitore, ovvero colui che al termine della maratona risponderà al maggior numero di domande tra quelle che comporranno il quiz relativo ai film visionati. Per partecipare è possibile iscriversi fino alle 23 presso il desk accoglienza del festival al Teatro Verdi di Salerno.

Venerdì 7 giugno 2013

© Riproduzione riservata

831 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: