Citarella lascia la Nocerina al sindaco. Ieri l'ufficializzazione in una conferenza

Ultimi articoli
Newsletter

Nocera Inferiore | nuvole nere sulla squadra di calcio molossa

Citarella lascia la Nocerina al sindaco
Ieri l'ufficializzazione in una conferenza

«Le mie attività sono in crisi e non posso sopportare i costi di gestione»

Redazione Online

Il patron della Nocerina Citarella
Il patron della Nocerina Citarella

NOCERA INFERIORE | Tanto tuonò che alla fine piovve, Citarella patron della Nocerina al termine di una lunga conferenza stampa tenuta ieri in mattinata conferma le indiscrezioni che davano un suo possibile disimpegno dai molossi.

L’ABBANDONO | Lo conferma lo stesso proprietario dei rossoneri che spiega: «Questa decisione arriva dopo un’attenta riflessione sulla condizione economica globale e che in particolare in questo momento attraversa la mia attività. La mia famiglia non è così forte come alcuni miti metropolitani descrivevano, anche il nostro settore ha risentito della crisi. Al termine di questa conferenza stampa consegnerò il documento che simboleggia il passaggio del titolo nelle mani del Sindaco».

NELLA MANI DEL SINDACO | Citarella spiega lo “stato di salute” della società rossonera: «Lascio una Nocerina non difforme da quelle che rilevai 5 anni fa’ e ad oggi senza nessun problema di natura economica, visto che abbiamo praticamente risolto tutte le pendenze nei confronti dei giocatori. Mi preme dire che in questi anni di gestione abbiamo dato un certo lustro al blasone cittadino, grazie alle collaborazioni con club di massima serie e la precisa organizzazione che ci ha fatto apprezzare da tante società professionistiche. chi rileverà il titolo dovrà semplicemente provvedere all’iscrizione».

NESSUN AIUTO ECONOMICO | Non solo la storica promozione in cadetteria ma anche sacrifici economici che hanno indotto il presidente dei molossi a correre più volte correre ai ripari per appianare il bilancio e le opere necessarie per l’adeguamento dell’impianto alle norme imposte per la partecipazione alla Serie B. La situazione è delicata e l’attuale patron dei rossoneri precisa che per lui potrebbe essere difficile un ennesimo impegno economico in favore della Nocerina: «Attualmente un mio contributo economico alla causa rossonera non è ipotizzabile. In questi anni ho dovuto sottrarre tempo e disponibilità alla mia azienda e non posso trascurarla oltre. Chi verrà a Nocera troverà una società sana con un credito attivo di 100 mila euro dovuto alla valorizzazione di alcuni giocatori, più alcuni giocatori in ritorno dai vari prestiti e 6-7 giovani di prospettiva che costituiscono un patrimonio per la Nocerina. In più rendo disponibile il titolo della società alla cifra simbolica di 1 euro, in modo che eventuali acquirenti dovranno provvedere solo all'iscrizione».

Sabato 8 giugno 2013

© Riproduzione riservata

897 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: